Comunicare servizi e prodotti sanitari è un’attività complessa e delicata. L’obiettivo finale è, alla fine, la vendita di qualcosa. Che sia un servizio sanitario, un dispositivo medico o la donazione ad una Fondazione per la ricerca contro i tumori.

A maggior ragione nel contesto sanitario, dove l’etica deve sempre essere presente, è necessario seguire un processo strutturato per arrivare a chiedere “l’acquisto”. Al paziente o cliente deve essere dato in primis del contenuto di valore. Deve essere infatti accompagnato nella decisione del perchè proprio io, come medico o come produttore di integratori, sia realmente in grado di soddisfare il suo bisogno meglio di altri.

Vediamo insieme come io affronto questa interessantissima sfida!

Proprio oggi mi ha contattato una struttura sanitaria chiedendomi supporto per vendere dei loro servizi sanitari.

Molto spesso mi capitano professionisti o strutture sanitarie che mi chiedono un supporto per vendere, per promuovere i loro prodotti ed i loro servizi.

Un pò per moda, mi chiedono frequentemente di organizzare un post sponsorizzato su Facebook per promuovere il tal servizio o il tal prodotto.

Oggi però viviamo in una situazione caratterizzata essenzialmente da due scenari:

  1. ci troviamo in una situazione economica dove le persone sono molto più attente nel cercare servizi e prodotti che soddisfino realmente i loro propri bisogni;
  2. subiamo un costante bombardamento di comunicazione promozionale o tentativi di vendita per servizi o prodotti ed i nostri canali comunicativi sono ormai completamente ostruiti e quasi completamente chiusi a qualunque tentativo di ulteriore comunicazione.

Oggi, per riuscire a comunicare e di conseguenza a vedere un prodotto o un servizio, specialmente sanitario, non possiamo semplicemente scrivere un post e sponsorizzarlo su Facebook.

Alle persone poco importa del tuo servizio, della tua azienda o del tuo prodotto. A loro interessa piuttosto qualcosa che faccia comodo a loro stessi.

Il content marketing è una soluzione a questo “problema”. Non è quello che però spesso si vede in giro, magari perchè suggeriti dalla web agency o dal professionista di turno. Non è aprire un blog e scrivere contenuto, testi, informazioni, così, fine a se stessi.

Il content marketing, sanitario in questo caso, è cercare di produrre del contenuto, utile ai propri interlocutori, ed inserire questo contenuto utile dentro ad un processo che porti ad un risultato! Può essere la vendita di un prodotto o un servizio sanitario, può essere il posizionamento o riposizionamento di un brand o può essere un qualsiasi altro obiettivo misurabile ed utile per il professionista o società sanitaria.

Oggi, per per arrivare all’obiettivo di “vendita” dobbiamo arrivarci per gradi producendo prima del contenuto utile per il proprio interlocutore.

Che cosa vuol dire: “utile per il proprio interlocutore”?

Provate a pensare a voi stessi! Quando vi soffermate a vedere un video, a leggere un articolo oppure a guardare una fotografia e vi prendete del tempo per consultare quello specifico contenuto e magari per condividerlo con gli amici…allora quello è un contenuto che per voi è utile! E’ un contenuto per voi di valore.

Chiedetevi quindi, la prossima volta che producete del contenuto, se ha queste caratteristiche. Se non le ha c’è un problema e probabilmente quel contenuto sanitario che avete prodotto non è poi così utile come pensavate.

A me accade spesso di buttare via tempo per produrre contenuti che, alla fine, mi accorgo non essere utili. Produrre contenuto oggi è infatti senz’altro costoso. Questo è vero a maggior ragione perchè ci sono la fuori dei tuoi colleghi che stanno già producendo contenuti utili e quindi il livello si alza sempre di più: devi produrre contenuti sempre più unici e sempre più di qualità.

Quello che noi cerchiamo di fare con tutti i clienti è indirizzarli verso questo obiettivo.
Spesso mi capita di “bocciare” alcune idee di clienti che seguo. Se non c’è infatti spazio per ragionare su quanto abbiamo condiviso insieme in questo articolo, è molte volte addirittura inutile iniziare a lavorare su quel tal progetto. Sarà infatti un dispendio economico per il cliente e nel contempo una pessima pubblicità per me e per la mia agenzia che non ti ha aiutato a portare a casa un risultato.

Se invece vuoi un supporto per strutturare la tua strategia di content marketing, per produrre contenuto di valore ma mantenendo bene in vista l’obiettivo finale ovvero la vendita di un servizio o prodotto sanitario, contattami per richiedermi una consulenza.

Conferma la presa visione della Privacy Policy

Share: